Albertengo Panettoni S.P.A.

Albertengo Panettoni S.P.A.

Descrizione

Erano i primi del ‘900 e in un piccolo paese della Provincia di Cuneo, ai piedi del Monviso, sorgeva un modesto forno dove quotidianamente veniva sfornato un pane dorato dalla crosta croccante e saporita.

Questo ritmo di lavoro rimase invariato per anni finchè un giorno, visto il cambiare dei tempi ed il volgere delle cose, si decise timidamente di provare ad usare l’arte della lievitazione naturale (essa si usava già per il pane) nella produzione di dolci.

In questo preciso istante nacque il primo “Panettone Albertengo” e si aggiunse così al tradizionale profumo del pane, il delicato e goloso profumo dei dolci…

Dopo quel giorno molti anni sono trascorsi e molta strada è stata percorsa sul sentiero della qualità e della specializzazione in questo settore per portare fino ai giorni nostri, sulle nostre tavole, i prodotti altamente qualificati ideali per i palati più sopraffini e delicati.

Anche nella selezione delle materie prime Albertengo non lascia nulla al caso: l’impasto del suo Panettone, realizzato con uno speciale lievito medre che è necessario “far rinascere” ogni giorno, riposa per ben quarantott’ore prima di essere lavorato.

Ma non solo: tutti gli altri ingredienti vengono scelti tra le più esclusive eccellenze gastronomiche del Piemonte, tra cui il delicato Moscato di Santo Stefano Belbo, le piccole e prezione albicocche di Costigliole Saluzzo (CN) e le nocciole tonde I.G.P. del Piemonte, presto prodotte nel noccioleto della Famiglia Albertengo nella zona di Cortemilia, nell’ alta Langa.

Questi e molti altri piccoli dettagli fanno del panettone Albertengo una garanzia di qualità e di tutela della tradizione: una bontà da regalare a chi amiamo davvero, un dono prezioso a cui è difficile rinunciare.