A un mese dal via sempre più definite le novità di TUTTOFOOD 2019

  • Oltre 2.000 espositori già confermati con ulteriori richieste di registrazione
  • Paesi più rappresentati: Spagna, Grecia, Cina, USA, Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio, Francia, Corea del Sud, Slovenia, Portogallo, Ecuador, Vietnam, Macedonia
  • Unica manifestazione food italiana con il riconoscimento ufficiale dello USDA
  • Debuttano le nuove aree TUTTOWINE, TUTTODIGITAL, TUTTOKOSHER e TUTTOHALAL
  • Fitto palinsesto di eventi con 5 ACADEMY tematiche nei padiglioni, i convegni di scenario al Centro Congressi Stella Polare e il ‘fuorisalone’ di Milano Food City in città

Tra un mese taglio del nastro per TUTTOFOOD 2019 a fieramilano a Rho, dal 6 al 9 maggio: ancora in crescita i numeri e sempre più fitto e definito il palinsesto di eventi. Una finestra sul Food & Beverage che verrà, che presenta in anteprima l’innovazione e anticipa le tendenze e gli stili di consumo.
La manifestazione
Oltre 2.000 gli espositori già confermati, con un rush finale di richieste in corso per l’ultimo mese e un sempre maggiore livello di internazionalità. Tra i Paesi più rappresentati, nell’ordine: Spagna, Grecia, Cina, USA, Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio, Francia, Corea del Sud, Slovenia, Portogallo, Ecuador, Vietnam, Macedonia. Insieme a una crescente presenza di collettive internazionali, ben rappresentato anche il territorio nazionale con le sue peculiarità territoriali e le eccellenze del Made in Italy.
A conferma di questi carattere sempre più internazionale, il Ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha recentemente rilasciato a TUTTOFOOD, prima e unica manifestazione agroalimentare in Italia, il riconoscimento ufficiale che viene concesso solo alle fiere in grado di garantire un contributo effettivo all’interscambio con gli Stati Uniti.
Una crescita costante merito anche della capacità di TUTTOFOOD di integrare il percorso espositivo con nuovi settori, che rispondo alle nuove domande di consumo. Debutta TUTTOWINE che, anche grazie all’expertise di UIV – Unione Italiana Vini, presenterà le opportunità del pianeta vino con modalità coinvolgenti e multisfaccettate. Le due aree dedicate alle tradizioni nutrizionali, TUTTOKOSHER e TUTTOHALAL, consolidano ulteriormente l’internazionalità della manifestazione.
Riconfermano la loro ampiezza i settori storici come TUTTODAIRY (lattiero-caseario), TUTTOSWEET (dolciario), TUTTOMEAT (carni e salumi), affiancati da una crescita costante del multiprodotto. Nello specifico l’olio (TUTTOOIL) con gli EVO protagonisti, pasta (TUTTOPASTA) che vede l’espansione dei produttori storici e un focus su quella fresca,
TUTTODELI sul mondo delicatessen e della gastronomia. Si caratterizzano per le new entry TUTTOFROZEN e TUTTOSEAFOOD e, per la crescente innovazione di prodotto, TUTTOMEAT. Grandi riscontro del settore salutistico (TUTTOHEALTHY), che conferma i dati di mercato, e si segnala il fuoricasa con forte presenza dei micro-birrifici.
Confermato anche l’ingente investimento di Fiera Milano sull’incoming di buyer sia italiani – in forte aumento – sia internazionali, per questi ultimi avvalendosi anche dell’expertise di ITA/ICE Agenzia su diversi mercati chiave. Di grande interesse quest’anno il Nordamerica, grazie a due accordi che porteranno delegazioni di top buyer orientati ai contratti di qualità e a lungo termine, tipici del fuoricasa: negli Stati Uniti con la Specialty Food Association, l’associazione di riferimento per i prodotti di specialità, e in Canada con Restaurants Canada, la più importante organizzazione HoReCa. Buyer ed espositori potranno contare su un’agenda prefissata di incontri mirati grazie a MyMatching, la piattaforma proprietaria di Fiera Milano, tramite la quale nel 2017 sono stati organizzati oltre 30 mila appuntamenti.
La combinazione di affondi specialistici e panoramica completa sul settore, unica di TUTTOFOOD, sarà completata dalla manifestazione in co-location Fruit Innovation, dedicata al fresco. Come ogni anno dispari, inoltre, si svolgerà in contemporanea con la manifestazione anche Milano Food City, la settimana del cibo di qualità. Tra i promotori originari dell’iniziativa, TUTTOFOOD parteciperà con un palinsesto pensato per presentare l’offerta degli espositori direttamente al consumatore finale, in eventi coinvolgenti e utili a raccogliere feedback, in alcune delle location più affascinanti della città.

Gli eventi
Sempre in primo piano anche la qualità dei contenuti. Il ricco palinsesto di eventi prevede al Centro Congressi Stella Polare i consueti convegni di scenario organizzati direttamente da TUTTOFOOD, mentre i padiglioni ospiteranno cinque ACADEMY tematiche: due PLAZA dedicate ai grandi temi di tendenza, futuro della GDO e trasformazione digitale, e tre spazi-evento animati da workshop professionali, show-cooking e dimostrazioni.
EVOLUTION PLAZA – Pad. 10
È la grande novità di quest’anno, integrata in un unico autentico ‘digital village’ con la parte espositiva TUTTODIGITAL. Sarà il luogo deputato all’approfondimento degli ultimi trend nel digitale, con le tecnologie che guardano al futuro 4.0: dalla tracciabilità del prodotto, fino all’utilizzo di tecnologie più ‘spinte’ come l’Intelligenza Artificiale e soluzioni attente ai servizi come l’accounting – sul tema dei pagamenti – o il delivery, destinato a crescere ancora.
Lunedì 6 maggio apre i lavori il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio, seguirà una giornata dedicata ai temi della tracciabilità e
del controllo di filiera con i dati dell’Osservatorio Smart Agrifood e i contributi di AICIG, AWS, Becker LLC, CSQA Certificazioni, Euranet, GS1 Italy, Infocert, IPZS, Techdata, Tumietto.
Martedì 7 maggio si prosegue con Netcomm: il Consorzio italiano per il commercio elettronico curerà un percorso formativo articolato in 5 workshop che affronteranno tematiche relative al digital retail agroalimentare, da come progettare e gestire con successo un e-commerce agroalimentare, a come strutturare e gestire i canali online con il Digital Marketing o esportare di più con Export & Marketplace, per vendere online nel mondo, o ancora temi tecnici di grande interesse come logistica e pagamenti – due elementi chiave per una customer experience senza ‘salti’ – o i profili legali delle vendite online.
Mercoledì 8 maggio infine, dopo un’introduzione ai progetti pilota delle filiere agroalimentari, giornata dedicata ai casi di successo di tracciabilità e controllo di filiera di quali Aceto Balsamico di Modena IGP, Cioccolato di Modica IGP, Grana Padano DOP.
RETAIL PLAZA – Pad. 3
Ritorna in versione rinnovata l’ACADEMY dedicata all’evoluzione della distribuzione organizzata, che proporrà un’ancora maggiore integrazione tra produttori e GDO, con dati e scenari sulle tendenze più interessanti in un confronto tanto ‘tecnico’ quanto calato nella quotidianità, all’insegna di buone pratiche e casi di successo.
Lunedì 6 maggio RETAIL PLAZA ospiterà il primo Forum della Frutta Secca, tra i segmenti più in crescita, in collaborazione con SG Marketing e con la partecipazione di INC – International Nut and Dried Fuits Council, l’organismo internazionale che promuove lo sviluppo sostenibile del comparto. L’evento coinvolgerà professionisti della GDO, produzione e organizzazione, nazionali e internazionali: temi cardine della giornata sono l’innovazione di prodotto, volta a soddisfare i nuovi stili di consumo, e l’innovazione di processo che valorizza la produzione disponibile garantendo gli equilibri competitivi a livello globale (Per maggiori informazioni: https://internationalnutforum.it/). La giornata prosegue con un convegno sul tema del Retail 4.0, il nuovo “luogo” di consumo tra tecnologia e modernità, moderato dal direttore della rivista Largo Consumo, Armando Garosci.
Martedì 7 focus sull’innovazione di filiera. Al mattino si parlerà di trasparenza, tracciabilità, identità territoriale in funzione di tutta la filiera, dal produttore al retailer, consumatore in un incontro con executive manager della GDO ed esponenti del mondo produttivo agroalimentare e coordinato da Davide Pellegrini, Docente presso l’Università di Parma. Spazio anche alla IV gamma e agli scenari di consumo: trend attuali e futuribili e loro implicazioni nella gestione del processo d’acquisto saranno discusse con Enrico Valdani, docente dell’Università Bocconi di Milano, e il nutrizionista Giorgio Donegani.
Mercoledì 8 l’accento è sull’evoluzione da consumatore consapevole a cliente etico e il nuovo ruolo che questa comporta per il responsabile d’acquisto, analizzato insieme da un panel insieme Luigi Rubinelli, Direttore Responsabile di Retail Watch. In giornata affondi anche sul mercato foodservice e le tendenze creative del fuoricasa, con l’esperto di settore Matteo Figura. Giovedì in chiusura l’evoluzione ‘Phygital’: i nuovi concetti di format & space del punto di vendita, ancora con Davide Pellegrimi
L’appuntamento in fiera rientra in un palinsesto che si sviluppa in modo continuativo durante l’anno, rimanendo sempre aderente ai temi di maggiore attualità. Tra i temi degli ultimi incontri Retail & Shopper Revolution, Trasparenza, Salute e Identità e Territorio, Servizi e Innovazione. Confermata la data partnership con Nielsen per un evento che ha coinvolto negli anni realtà quali Amazon, Carrefour, Gruppo Végé, Eataly, Easy Coop, Iper, Unes con il marchio Il Viaggiator Goloso o Metro.
Gli show-cooking
Oltre 50 i momenti di confronto a valorizzare il patrimonio enogastronomico italiano e internazionale con testimonianze degli chef dei team APCI (Associazione Professionale Cuochi Italani). Ogni giorno si alterneranno sui due palchi protagonisti del mondo Food&Pastry con pasticceri, pizzaioli e chef stellati dal respiro internazionale che contribuiranno a dare risalto a prodotti e ingredienti.
Si partirà dalla colazione con smoothies, centrifugati e spremute per continuare con le novità di prodotto e degustazioni che spazieranno da ricette con ingredienti del mercato fuori casa, a ingredienti gourmet, alla pizza e alle sue interpretazioni, per concludere con la pasticceria d’autore. Non mancheranno abbinamenti con una selezione speciale a cura dell’Unione Italiana Vini.
In viaggio con la pasta
Il concept Viaggio con la pasta nel mondo FIPE, ai pad. 5/7, prevede eventi che racconteranno, da un lato, la tradizione italiana e, dall’altro, l’innovazione che risponde alle nuove tendenze di consumo attraverso i diversi format del “Mondo Fipe” all’insegna dell’acronimo P.A.S.T.A. (Professionalià-Abilità-Somministrazione-Tecnologia-Attenzione). I concetti saranno anche oggetto di scambio di opinioni presso la master Class, con approfondimento dei temi educativi e di formazione.
Dagli award agli eventi degli espositori, un carosello di opportunità
Ritorna  A TUTTOBRAND, il premio dedicato alle migliori performance di marche dei beni di consumo Food & Beverage in diverse categorie, organizzato in collaborazione con l’editore New Business Media che pubblica le testate Gdo Week e Mark Up. Le categorie sono state individuate coniugando le esigenze del mercato con i trend di riferimento nel settore. Altra caratteristica distintiva dell’award è la giuria, formata da opinion leader nel settore.
Le categorie premiate saranno: #atuttocarrello per la miglior performance di vendita; #atuttospot per la migliore campagna pubblicitaria; #atuttaqualità per l’eccellenza del prodotto; #atuttaresponsabilità per le politiche sostenibili; #atuttopack per il migliore packaging e #atuttainnovazione per i prodotti più innovativi. La premiazione avverrà in occasione di un evento dedicato durante i giorni di manifestazione.
Milano Food City
Torna anche l’appuntamento con il ‘fuorisalone dell’alimentazione’: Milano Food City, dal 3 al 9 maggio, pone quest’anno l’accento del gusto sulla solidarietà coinvolgendo tutta la città in un impegno corale. Riuniti attorno alla stessa visione, Comune di Milano, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Coldiretti Lombardia, Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Fiera Milano, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Fondazione Umberto Veronesi: una settimana di incontri, dibattiti, talk, spettacoli, performance dal vivo, esperienze cultural-gastronomiche e visite di luoghi chiave del territorio milanese, con centinaia di incontri aperti a tutti.
Nell’ambito di Milano Food City, TUTTOFOOD organizzerà inoltre numerosi eventi che faranno incontrare direttamente gli espositori con foodies, turisti e cittadini, — tra i quali una collezione di aperitivi in alcune delle locazioni più belle della città –, un’occasione unica per vedere in azione ‘dal vivo’ le nuove tendenze di consumo e raccogliere preziosi feedback sui propri prodotti. Sono infine in preparazione decine di eventi a cura degli espositori.
Tra le iniziative di Milano Food City, si segnala anche l’originale format di #behungrybesmart, coinvolgente evento che vede TUTTOFOOD e SoGeMi insieme per raccontare la ‘spesa Intelligente’. Il 4 maggio, giornata di apertura al pubblico del Mercato all’ingrosso cuore agroalimentare di Milano, un gruppo scelto di persone sarà guidato da uno chef e di un nutrizionista, alla scoperta dei prodotti, i loro valori nutrizionali e le caratteristiche gastronomiche. Insieme a loro anche selezionati giornalisti enogastronomici e foodblogger.
A TUTTOFOOD 2019 sono confermati i seguenti settori verticali:
TUTTODIGITAL, TUTTODAIRY, TUTTOMEAT, TUTTOFROZEN, TUTTOSWEET, TUTTOPASTA, TUTTOBAKERY, TUTTOGROCERY, TUTTODELI, TUTTOOIL, TUTTOGREEN, TUTTOREGIONAL, TUTTOWINE, TUTTOWORLD, TUTTOSEAFOOD, TUTTODRINK, TUTTOHEALTH, TUTTOWINE, TUTTODIGITAL, TUTTOHALAL e TUTTOKOSHER oltre alle manifestazioni in co-location FRUIT INNOVATION e SEEDS&CHIPS.